AUMENTA E MANTIENI LA TUA CHIAREZZA

by saracalloni
Già è passato il primo mese dell’anno. Sei riuscita a fissare tutti i tuoi obiettivi? Come abbiamo visto nella prima intervista con Maite Carrasco Barreira il segreto è scriverli nero su bianco per poi andare a ritroso per fissare i tuoi obiettivi a medio e breve termine e programmare così le azioni da fare ogni giorno per poter raggiungere le tue grandi mete.
Se ti trovi ancora in una situazione di indecisione e non sai bene cosa desiderare per questo 2019 uno degli strumenti più potenti che abbiamo a nostra disposizione, come ci ha consigliato Juan Carlos Iglesias nella sua intervista, è la meditazione. Quella meditazione come la descriveva Budda. Una meditazione senza un fine, dove semplicemente ti siedi comodamente e ti concentri sul tuo respiro. Questo tipo di pratica ti farà ricevere i messaggi di cui hai bisogno per poter avanzare nella direzione che più desideri.
Bene ormai sai come trasformare i tuoi buoni propositi di inizio anno in veri e propri obiettivi per poterli raggiungere.
Oggi parliamo di come evitare di perdere la voglia di raggiungere questi obiettivi.
Il primo passo è capire dove si vuole andare, per avere la rotta da seguire e essere consapevoli se stiamo continuando nella direzione corretta. Il secondo passo è incontrare la motivazione.

La motivazione è il combustibile che ti fa continuare a muoverti verso i tuoi obiettivi.

Una delle principali cause per cui non realizziamo i nostri obiettivi è perché gettiamo la spugna. Il problema è che vogliamo avere tutto e subito. Cioè, per esempio, vogliamo perdere peso? Se già nella prima settimana non vediamo che il numerino sulla bilancia è diminuito, mandiamo tutto a farsi friggere perché nonostante che abbiamo “sofferto la fame” per tutta la settimana non abbiamo raggiunto il nostro obiettivo. Il problema è che per la maggior parte degli obiettivi esiste un tempo di gestazione per poterli raggiungere.
Pensa se pianti dei semi di pomodoro. Pensi che puoi mangiare i tuoi pomodori il giorno dopo o la settimana dopo? NO, questo non è possibile.
Quando pianti un seme di pomodoro ci mette tra 10 e 15 giorni per germogliare, cioè per far spuntare la prima puntina della pianta. Poi, dipendendo dalla qualità, dobbiamo aspettare che la pianta arrivi a 40/50 cm di altezza e solo dopo tanta, tanta cura riusciremo a vedere i primi pomodori, che dovranno raggiungere un buon grado di maturità per poter essere finalmente mangiati. I tempi ovviamente cambiano in base alla varietà di pomodoro, alla varietà del terreno, della temperatura e delle cure che riceve, però pensa che il tempo migliore per piantare i pomodori è marzo e avremo i frutti tra giugno e settembre.
Allo stesso modo funzionano i nostri obiettivi. Non possiamo scrivere l’obiettivo che vogliamo raggiungere e pretendere di gustarci i frutti in una settimana o addirittura meno.
Eppure le statistiche ci dimostrano che già dopo la befana, quando rientriamo dalle vacanze e iniziamo con la solita routine ci siamo già dimenticati i nostri buoni propositi di inizio anno e non facciamo assolutamente niente per raggiungerli.
Questo succede perché non abbiamo una forte motivazione che aumenta la nostra pazienza nell’attesa di quei frutti tanto desiderati.
Tanto più la motivazione è forte e tanto più grande sarà la tua pazienza e la tua forza per fare tutto quello che è necessario fare per poter arrivare ai risultati sperati.

Grande motivazione = Grande Pazienza e Grande Forza = Obiettivo raggiunto

Prova a pensare se ti dicessi che sono disposta a regalarti 5€, però per poterli avere devi entrate in una casa in fiamme perché quei 5€ si trovano giusto nel mezzo di quella casa. Che mi dici, tu ci andresti? Sono convinta che per 5€ non saresti mai disposta a rischiare la tua vita.
In più sono convinta che la tua risposta non cambierebbe se ti dicessi che sono 50€.
Perché ovviamente la tua vita vale molto di più di 50€.
Però, se ti dicessi che in mezzo a quelle fiamme c’è il tuo bambino che ti aspetta per essere salvato, sono sicura che non dovrei neanche finire la frase che tu già ti saresti catapultata all’interno di quella casa, incurante delle fiamme, delle tue paure e dei rischi a cui vai in contro. Questo perché l’amore verso un figlio è qualche cosa di veramente forte che può muovere qualunque cosa.
Credo che ora puoi capire la differenza di una buona o una cattiva motivazione.
Torniamo a l’esempio di prima dove il tuo obiettivo è quello di perdere peso e la tua motivazione è perché hai mangiato troppo durante le vacanze. Appena tornerai alle tue solite abitudini e, magari, perderai qualche etto, il “dolore” creato da una cattiva alimentazione durante le feste non sarà così forte e quindi dopo una o due settimane dove controlli se stai mangiando sano, smetterai e tornerai a mangiare la prima cosa che ti capita a tiro. Anche se sei assolutamente consapevole che mangiare sano tutti i giorni della tua vita possa migliorare la tua salute, la tua energia, la tua concentrazione e persino il tuo riposo. Non avrai nessuna intenzione di continuare ad impegnarti a seguire una dieta bilanciata e salutare.
Le cose, però, cambiano notevolmente se hai avuto un problema di salute e ora hai una paura fottuta di morire se continui a mangiare al fast food. Se la tua voglia di vivere è grande allora la tua motivazione sarà enorme e non ci sarà nessun tipo di scusa o problema che potrà impedirti di seguire un’alimentazione equilibrata e salutare.
Ma come si fa a cercare una motivazione così forte da farci uscire dalla nostra zona di confort? Da farci superare la pigrizia? Da farci affrontare le nostre paure?
Beh mi spiace dirti che la risposta precisa a queste domande puoi trovarla solo tu.
Semplicemente perché quello che per me può essere una forte motivazione, per te può essere una cosa insignificante che non ti interessa minimamente.
Però ho un’arma segreta e sto per svelartela.

L’arma segreta per aumentare la tua motivazione è aumentare il tuo.. DESIDERIO

Pensa di essere come una calamita che attrae il tuo obiettivo, il desiderio è il potere d’attrazione della calamita. Pensa a una volta che hai desiderato tanto una cosa o qualcuno… Hai fatto tutto quello che era in tuo potere per raggiungerlo? Semplicemente quando il desiderio è forte non ti fermi a pensare alle conseguenze, alla paura di non riuscirci o a dubitare se è una cosa giusta da fare. La fai e basta.
Ecco quindi la soluzione perfetta, però attenta non dovrai fissare la tua attenzione in ripetere: “io desidero...” “lo desidero con tutta me stessa”. Perché quello che starai facendo è concentrarti nella sensazione di non avere ancora quello che stai desiderando.
Allora come si fa ad aumentare il desiderio? E a fare in modo che la calamita prenda veramente tanta forza?

Bene, lo strumento che io utilizzo è la visualizzazione dell’obiettivo già raggiunto.

Visualizzati mentre assapori i frutti del tuo lavoro, cosa cambia nella tua vita se raggiungi quell’obbiettivo che ti sei fissata? Metti tutta la tua attenzione nelle sensazioni che provi, come ti senti? Sei felice? Soddisfatta? Rilassata? Poi cerca di sentire con tutti i tuoi sensi, senti che odore percepisce il tuo naso. Senti che rumori o suoni o voci sentono le tue orecchie. In fine, tocca qualche cosa nell’ambiente che ti circonda. Cerca di aggiungere alla visualizzazione quanti più dettagli sia possibile. Poi fai un fermo immagine di questo momento, come se qualcuno ti avesse fatto una foto in quel tuo istante di gloria. Fissa quell’immagine nella tua mente e cerca di ravvivarne i colori, fino a che quella immagine sembra illuminare la tua vita.
Fai questa visualizzazione tutti i giorni, questo aumenterà il tuo desiderio e invierai un messaggio forte e chiaro all’universo che ti invierà le occasioni giuste per poter realizzare quella visualizzazione. Se vuoi aumentarne ancora di più l’efficacia scrivi tutto questo su un foglio e leggilo tutti i giorni. In più puoi creare quella foto. Crea quell’immagine di te che stai godendo i frutti del tuo lavoro e mettila in un posto dove puoi vederla tutti i giorni. In questo modo i tuoi obiettivi saranno sempre più vicini e non dimenticarti della data di realizzazione.
Devi fissare la data e essere consapevole che quella visualizzazione è del giorno X e se fai la foto scrivici la data dietro.
Deve essere una data fattibile, devi considerare il così detto tempo di gestazione, ricordi?
Bene in questo modo i tuoi obiettivi non saranno solo dei sogni ma diventeranno realtà.
Le uniche barriere che potrai incontrare saranno create dal tuo critico interiore, ma di questo ne parliamo il prossimo mese.
Buona visualizzazione e a presto.
Un forte abbraccio
Sara
P.S.: Spero che questo articolo ti sia utile e che ti sia piaciuto. Se è così ti invito a condividerlo con i tuoi amici per aiutare anche loro.
Grazie, grazie, grazie

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies